SANT’AGATA MILITELLO – Cerimonia di saluto al Tenente della Guardia di Finanza Alessio Alvino presso la Sede FAI

DSC_0114

Lunedì 16 luglio 2018 alle ore 17.00, presso la Tenenza della Guardia di Finanza di Sant’Agata Militello e successivamente, alle ore 18.30, presso la sede sociale della FAI Antiracket Sant’Agata Militello, si sono svolte due cerimonie di saluto in onore del Tenente Dott. Alessio Alvino organizzate rispettivamente dall’A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) e dalla F.A.I. Antiracket di Sant’Agata Militello.

Il Presidente ANFI Sant’Agata Militello Cav. Uff. Sten. Giuseppe Sturniolo: “Al Tenente Alvino rivolgo un grande ringraziamento per il lavoro svolto nell’arco di questi cinque anni. L’augurio è di un futuro ricco di traguardi e soddisfazioni. Al nuovo Comandante, Tenente Alessandro Arpaia, benvenuto e auguri di buon lavoro”.

Il Presidente FAI Antiracket Sant’Agata Militello Giuseppe Foti: “Tante le iniziative organizzate con la Guardia di Finanza di Sant’Agata Militello e forte la sinergia creatasi con il Tenente Alvino. A lui vanno i nostri ringraziamenti e i migliori auguri”.

Dopo i saluti del Presidente della FAI Antiracket Giuseppe Foti e dell’ex Presidente Nazionale della FAI Giusepe Scandurra, sono intervenuti il Sindaco Bruno Mancuso, il Vice Questore Daniele Manganaro e il Ten. Alessio Alvino che ha ringraziato tutti per l’effetto dimostrato in questi anni di servizio presso la Tenenza di Sant’Agata Militello.

Erano presenti: il nuovo Tenente Alessandro Arpaia,  che subentrerà al comando della Tenenza dalla prossima settimana, il Presidente del Consiglio Andrea Barone, il Commissario P.S. Cettina Pirrotti, il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo Ten. V. Michele Rossano, il Presidente della Sezione ANFI “Fin. Maurizio Gorgone” S.Ten. Giuseppe Sturniolo, il primo presidente e socio fondatore dell’ACIS Gaetano Zuccarello e alcuni membri del direttivo della FAI Antiracket Gabriele Miceli, Salvatore Alessandro e Andrea Sturniolo. Entrambi gli incontri si sono conclusi con la consegna di una targa ricordo.

Il Tenente Alessio Alvino, 43 anni di Atripalda (AV), sposato e padre di due figli, laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Salerno, si è insediato a Sant’Agata nel febbraio del 2013. Numerose sono state le operazioni messe a segno dalla Guardia di Finanza, a guida Alvino, che hanno portato al recupero di indebite percezioni di contributi europei o indennità previdenziali, alla scoperta di truffe, assenteismo o altre attività illecite. Al suo posto il Tenente Dott. Alessandro Arpaia, 26 anni il prossimo ottobre, nativo di Palermo ma a lungo residente in Campania. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Progetto legalità: “ViviAMo il Parco”. Ente Parco dei Nebrodi e FAI Antiracket alla Scuola Media G.Cesareo

DSC_0533

Dopo un lungo percorso di approfondimento sulle tematiche relative alla legalità e all’importanza del Parco dei Nebrodi durato l’intero anno scolastico, si è svolto stamani nell’Aula Magna “Nino La Rosa” della Scuola Media “G.Cesareo” l’ultimo appuntamento del Progetto Legalità: “ViviAmo il Parco”. Il Progetto ha come obiettivo quello di sensibilizzare gli studenti alla tutela dell’ambiente, avvicinare questi al Parco dei Nebrodi e far comprendere l’interconnessione tra leggi e legalità anche quando si tratta di tutela dell’ambiente. A conclusione dell’incontro sono stati proiettati i progetti degli studenti. La FAI Antiracket Sant’Agata di Militello Nebrodi ACIS “G.Falcone” ha premiato l’Istituto con due Tablet. All’incontro era presente il Dirigente Scolastico Prof. Angelino Messinese, la Prof.ssa Graziella Fortunato, il Vice Sindaco Nino Testa, il Commissario Straordinario del Parco dei Nebrodi Dott. Luca Ferlito, il membro del Direttivo FAI Antiracket Sant’Agata Militello Dott. Gabriele Miceli e il Responsabile Parchi Internazionali Prof. Franco Tassi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SANT’AGATA MILITELLO – 26° anniversario della Strage di Capaci

16

In occasione del 26° anniversario dell’attentato di Capaci e dell’uccisione del Magistrato Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta, la FAI Antiracket Sant’Agata di Militello Nebrodi ACIS “G. Falcone” ha organizzato un incontro con alcuni studenti degli istituti scolastici di Sant’Agata Militello presso la sede ACIS “Giovanni Falcone” ubicata in via Giotto 3 a Sant’Agata Militello. Gli intervenuti si sono, successivamente, spostati presso la Villa Falcone Borsellino per la consueta deposizione di fiori al monumento commemorativo.
Alla sede della FAI Antiracket, dopo l’intervento del Presidente Foti che ha illustrato il lavoro della FAI Antiracket e i vari progetti sviluppati nell’arco di 27 anni di attività sul territorio, sono stati proiettati due video documentari, uno riguardante il prezioso operato del Magistrato Giovanni Falcone e un altro, invece, sulla storia della FAI Antiracket.
Hanno preso parte alla commemorazione il Presidente FAI Antiracket ACIS – Nebrodi “Giovanni Falcone” Giuseppe Foti, il Dirigente del Commissariato di Capo d’Orlando dott. Carmelo Alioto, il vice Sindaco di Sant’Agata Militello Nino Testa, il Presidente del Consiglio di Sant’Agata Militello Antonio Scurria, alcuni consiglieri comunali, una rappresentanza delle Forze dell’Ordine dell’Ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Costiera e Vigili Urbani) e una delegazione delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma: UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo), ANC (Associazione Nazionale Carabinieri), ANFI (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) e l’ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Presidente Nazionale FAI Antiracket Tano Grasso a Sant’Agata Militello

DSC_0048

Una nutrita platea, partecipe e coinvolta, ha preso parte al Consiglio Direttivo aperto ai Soci della FAI Antiracket di Sant’Agata Militello svoltosi alla presenza del Presidente Nazionale Tano Grasso, giorno 16 marzo, presso la sede della medesima ubicata in via Giotto a Sant’Agata Militello.
Soddisfazione e buoni auspici espressi dal Presidente Nazionale Tano Grasso e dal Presidente della FAI Antiracket di Sant’Agata Militello Giuseppe Foti. Il 2017 è stato un anno pieno di insidie per tutto il mondo dell’antiracket ma si guarda al futuro con speranza e voglia di fare. Da oltre vent’anni è stato intrapreso un percorso di legalità, non privo di sforzi, che ha permesso di arginare e in diversi territori sconfiggere il fenomeno estorsivo. All’incontro erano presenti il Presidente Nazionale FAI Antiracket Tano Grasso, il Presidente della FAI Antiracket di Sant’Agata Militello Giuseppe Foti, i membri del Consiglio Direttivo della FAI Antiracket di Sant’Agata Militello, alcuni Soci fondatori e i Soci dell’Associazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Sant’Agata Militello, i ringraziamenti della FAI Antiracket a Giuseppe Antoci

13094216_1157237100975363_6099971516639988238_n

Il Presidente FAI Antiracket Sant’Agata di Militello Nebrodi ACIS “G.Falcone” Giuseppe Foti, desidera ringraziare il Dott. Giuseppe Antoci per l’impegno profuso e per il lavoro svolto, nell’arco del suo mandato alla presidenza dell’ente Parco dei Nebrodi, nella lotta alla criminalità organizzata ed ogni altro tipo di attività criminale sul territorio dei Nebrodi.
Gli sforzi posti in essere da Antoci nella lotta alla mafia dei terreni e dei pascoli, sono e saranno d’esempio per tutti i cittadini siciliani ed italiani. Grazie al ‘Protocollo Antoci’ è stato avviato, in Sicilia e poi in Italia, un processo di legalità che ha colpito duramente il malaffare e che ha lasciato spazio agli imprenditori e agli agricoltori onesti e desiderosi di investire in attività produttive, utili per l’economia del territorio. Tante sono state le iniziative che hanno coinvolto l’ente Parco dei Nebrodi, a guida Antoci, e la FAI Antiracket di Sant’Agata di Militello; dalle innumerevoli manifestazioni per promuovere la legalità nelle scuole, alle numerose iniziative di sensibilizzazione che hanno coinvolto diverse cittadine e realtà siciliane. Infine, ma non per questo meno importante, l’assistenza e l’aiuto a molti imprenditori agricoli, possibile solo con un’energica collaborazione tra le parti. Ci auguriamo che questo rapporto prosegua affinché, insieme, si possa debellare una volta per tutte questo male di nome mafia”.

Presidente Giuseppe Foti

MESSINA – La FAI Antiracket Sant’Agata di Militello al Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche con l’istituto I.T.I.S. “E.Torricelli”

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Mercoledì 31 gennaio, presso l’Aula Magna “Lorenzo Campagna” del Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche di Messina, si è svolto un incontro tra i docenti del sopracitato Dipartimento e gli studenti dell’istituto I.T.I.S “E. Torricelli” di Sant’Agata Militello. L’incontro è servito per approfondire ed esaminare le tematiche relative all’uguaglianza di genere e le pari opportunità, nonché la Costituzione italiana negli articoli che trattano i suddetti temi.

Gli studenti dell’istituto I.T.I.S. “E. Torricelli” sono autori del sito “Costituzione al femminile, Uomo tu che mi guardi, tu che mi giudichi!” con l’importante scopo di studiare il cammino, ancora incompiuto della parità di genere, intrapreso dalle 21 donne dell’Assemblea Costituente. La FAI Antiracket di Sant’Agata Militello era presente all’incontro come Partner del progetto.

All’incontro erano presenti: la Prof.ssa di Diritto Amministrativo Valentina Prudente, la Prof.ssa di Storia delle Istituzioni Politiche Daniela Novarese, la Prof.ssa di Storia delle Istituzioni Politiche Vittoria Calabrò, il Prof. di Storia del Pensiero Politico Contemporaneo Dario Caroniti, la Prof.ssa Mariangela Gallo, il membro del Direttivo FAI Antiracket Gabriele Miceli e gli studenti dell’istituto I.T.I.S. “E.Torricelli” di Sant’Agata Militello.

Gabriele Miceli

Questo slideshow richiede JavaScript.

MESSINA, operazione Gotha VII, duro colpo “alla famiglia barcellonese”: 40 arresti

OPERAZIONE-GOTHA-II-MESSINA-1

Il Coordinatore Provinciale delle Associazioni F.A.I. Antiracket della Provincia di Messina Giuseppe Foti, unitamente a Giuseppe Scandurra e a Stefano Vento, Presidente della FAI Atiracket di Barcellona Pozzo di Gotto, desiderano complimentarsi con i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, con i Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale (ROS) e con la Polizia di Stato, per aver eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina, su richiesta della locale Procura Distrettuale della Repubblica, nei confronti di 40 soggetti gravemente indiziati dei delitti di associazione di tipo mafioso e di numerosissimi reati come estorsione, violenza privata e reati aggravati dal cd. metodo mafioso.

“I miei più sentiti complimenti vanno alle Forze dell’Ordine. Questo è un altro colpo durissimo nei confronti delle organizzazioni malavitose che opprimono i commercianti e gli imprenditori con la violenza e con il racket delle estorsioni. Siamo vicini a tutti i commercianti, imprenditori, operatori economici e cittadini che denunciano”.

I soggetti in questione facevano parte dell’associazione mafiosa denominata “famiglia barcellonese” riconducibile a “Cosa Nostra” ed operante prevalentemente sul versante tirrenico della provincia di Messina.

Gabriele Miceli

Nuovo Prefetto di Messina dott.ssa Maria Carmela Librizzi, i saluti della FAI Antiracket

librizzi

Il Coordinatore Provinciale delle Associazioni F.A.I. Antiracket della Provincia di Messina Giuseppe Foti desidera esprimere un saluto di benvenuto ed un augurio di buon lavoro alla Dott.ssa Maria Carmela Librizzi, nuovo Prefetto di Messina. Dopo aver svolto vari incarichi, tra cui quello di capo di gabinetto della Prefettura di Venezia e di commissario straordinario al comune di Augusta, si è distinta, a Ragusa, per la gestione degli sbarchi e di tutte le tematiche connesse al fenomeno migratorio. Il Coordinatore Provinciale Foti desidera, inoltre, ringraziare la Dott.ssa Francesca Ferrandino, ora a Catanzaro, per l’intenso operato e per il lavoro svolto nell’arco di oltre due anni di servizio a Messina.

Gabriele Miceli

Presentazione del libro “LUCIDO DELIRIO” di Luciano Armeli Iapichino presso l’I.T.E.T. di Sant’Agata Militello

1

Giorno 8 gennaio 2018, presso l’aula magna dell”ITET “G. Tomasi di Lampedusa” di Sant’Agata Militello, si è svolta la presentazione del libro “LUCIDO DELIRIO – Riflessioni socio esistenziali alla luce del pensiero divergente” dell’autore Luciano Armeli Iapichino. L’opera dello scrittore di Galati Mamertino pone l’attenzione su alcune questioni di cronaca nera (per es. caso Manca, Serio) con intrecci mal celati di trattative con lo Stato. Organi di governo incapaci, forse strumentalmente, di andare affondo nella ricerca delle responsabilità di omicidi di personaggi scomodi, in un “mascariamento”, così lo definisce l’autore, dai confini fugaci per allontanare la verità dall’opinione pubblica.

All’importante incontro sono intervenuti: la dirigente scolastica Antonella Emanuele, l’avvocato e docente dell’Itet Massimo Raffa, il vice presidente della FAI Antiracket Sicilia Giuseppe Foti, il Dirigente del Commissariato di Polizia di Sant’Agata Militello Daniele Manganaro, il dirigente del Commissariato di Polizia di Capo d’Orlando Carmelo Alioto e il Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. A moderare la discussione il docente di lettere Fabio Cannizzaro con l’ausilio della professoressa Teresa Carrara e delle alunne Federica Attinello e Francesca Scianò, nelle vesti di lettrici di alcune pagine del libro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SANT’AGATA MILITELLO – “Giornata della legalità” al Palasport Mangano a cura dei rappresentanti degli studenti dell’I.S.I.S. Sciascia Fermi

1

Giorno 19 dicembre 2017 i rappresentanti degli studenti e il comitato studentesco dell’I.S.I.S. Sciascia Fermi hanno organizzato presso il Palasport Mangano di Sant’Agata Militello la “Giornata della legalità“. Durante la manifestazione sono intervenuti il presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, il Dirigente del Commissariato di Polizia di Sant’Agata Militello Vice Questore Daniele Manganaro, il Presidente della FAI antiracket di Sant’Agata Militello Giuseppe Foti e il Vice Sindaco Nino Testa. Ad allietare la giornata, le esibizioni musicali degli studenti dell’istituto e lo spettacolo offerto dalla compagnia teatrale  “I Cachì”.

Questo slideshow richiede JavaScript.